Google+

La Meditazione può aiutarti a curare l’insonnia


Lo sapevi?

A quanto pare gli Italiani non se la passano troppo bene quando si tratta di dormire bene.

Secondo una revisione dei numerosi studi sull’insonnia, effettuata dall’Unità di Medicina del Sonno dell’Università Cattolica di Roma, presso il Complesso Integrato Columbus, il Bel Paese è la nazione più insonne d’Europa.

Oltre un terzo degli Italiani soffre d’insonnia, la metà di questo terzo in forma seria, l’altra in forma cronica.

A causa di un riposo non adeguato, sono almeno 12 milioni coloro che hanno problemi a lavoro e nella vita di tutti i giorni, e che non riescono a concentrarsi e a dare il meglio di sè.


La cosa più preoccupante è che, malgrado l’importanza del fenomeno, buona parte di chi soffre d’insonnia è convinta che il problema non sia curabile perchè parte della propria natura, e quindi non si rivolge al medico.

Quella piccola percentuale che invece si decide a curarsi, spesso preferisce usare sedativi o altre medicine, che in realtà tendono a peggiorare il problema nel lungo periodo. Forti sedativi non inducono un sonno naturale e riposante e portano al rischio di dipendenza e assuefazione.

Quando ciò accade lo stesso dosaggio non è più sufficiente a conciliare il sonno, per cui spesso si decide di aumentarlo, aumentando anche i rischi di effetti collaterali. D’altra parte, interrompere l’assunzione di sedativi spesso induce sintomi da astinenza e insonnia…di nuovo !

Ma quali sono i fattori che causano l’insonnia?


Ritmi irregolari nel ciclo sonno-veglia rappresentano sicuramente uno dei maggiori colpevoli, ma ci sono anche altri fattori come ansia, stress, depressione e invecchiamento, oltre che condizioni problematiche come artrite, bruciore di stomaco e iperattività tiroidea.

Le cattive abitudini poi, come alcol e caffeina, fanno anch’esse la loro parte. Spesso, insomma, non è solo uno ma una serie concatenata di fattori che non ti permette di addormentarti. E nel tentativo di forzarti a dormire, spesso ti irriti e ti innervosici, peggiorando la situazione.

Una soluzione all’insonnia è invece cercare di rilassarsi ed eliminare lo stress, prima ancora che cercare di addormentarsi. Ed è qui che la meditazione rappresenta un vero e proprio toccasana.

Praticare la meditazione regolarmente prima di andare a dormire diminuisce la frequenza delle onde celebrali e porta la tua mente ad uno stato di relax e lucidità, preparandola quindi al sonno: 10 o 15 minuti poco prima di andare a dormire possono darti enormi benefici e farti finalmente assaporare un sonno ristoratore.

La prova? Uno studio condotto in collaborazione con la Stanford Medical School, una delle più prestigiose degli Stati Uniti, ha scoperto come combinare la meditazione con delle terapie cognitivo-comportamentali risulti in miglioramenti significativi dei sintomi dell’insonnia.


In aggiunta alla meditazione, ci sono altri importanti accorgimenti che possono aiutarti ad addormentari più velocemente.

 

  • Evita alcol, sigarette e caffeina, soprattutto prima di andare a dormire: sia la nicotina che la caffeina sono stimolanti, mentre l’alcol modifica la durata di alcune fasi importanti del sonno.
  • Non consumare pasti consistenti prima di andare a dormire, in quanto potrebbero causarti disagio e bruciore di stomaco, che abbiamo visto essere una delle cause dell’insonnia.
  • Cerca di andare a dormire sempre alla stessa ora, ma non forzarti a dormire se non sei stanco.
  • Pratica attività fisica regolarmente (scarica lo stress e aumenta l’ossigenazione), ma attenzione: non nelle due ore che precedono il sonno.
  • E poi c’è lo Yoga, che è stato riconosciuto come un trattamento naturale ma potente ai problemi di insonnia: prova a praticarlo.
  • Un’ultima cosa: usa la tua camera da letto solo per dormire, in modo che la tua mente associ questo spazio al riposo e non ad attività impegnative o, peggio, stressanti.

Oh beh… puoi usarla anche per qualcos’altro ovviamente 🙂

Al tuo nuovo equilibrio,

Paul

P.S. Stanco di non riuscire a dormire bene? Clicca qui >>



Condividi i Tuoi Pensieri…