Google+

Come rilassarsi con la meditazione attiva

 

Sono tante le attività che facciamo e che diamo per scontate: respirare, pensare, camminare.

E purtroppo quando diamo qualcosa per scontato spesso ci dimentichiamo di fare attenzione alle sfumature e a quanto importante sia quella attività.

Agiamo senza esserne davvero consapevoli e spesso diciamo, pensiamo o facciamo qualcosa a cui non eravamo tenuti o che non avremmo voluto.

Ti è mai capitato? A me un sacco di volte.

Quando prendiamo per date le nostre attività di ogni giorno, cominciamo a svolgere in automatico, con il rischio che non sempre il risultato è quello che abbiamo preventivato.

Sia chiaro, le abitudini non sono una cosa di per sè negativa a condizione che siano abitudini consapevoli.

Ed è possibilissimo praticare attività ripetitive durante le quali siamo più che consapevoli e ci sentiamo vivi.

Meditare camminando

E’ vero, sembra una contraddizione in termini, ma aspetta a dirlo. Continua a leggere.

Vedremo come essere completamente consapevoli durante una delle tue attività giornaliere più comuni: camminare.

Lascia che ‘i sedimenti si assestino nelle acque della tua mente’ fino a quando non riesci a vedere tutto attorno a te da una prospettiva positiva e ‘sopraelevata’.Tecniche di meditazione

Inizia ad agire con grande attenzione, consapevole delle tue azioni e dei tuoi movimenti.

Fai in modo che ogni momento e ogni azione sia una cosa eccezionale: stai cucinando qualcosa di semplice? Fai finta di essere uno chef.

Stai guidando la tua macchina? No, in realtà sei un pilota di caccia che stà attento ad ogni decisione, ad ogni virata e ad ogni cosa che si muove attorno a te. : )

Quando parli con l’impiegato allo sportello, sei una persona cordiale e premurosa.

Quando affronti le piccole e grandi cose della tua giornata, assicurati che ogni movimento, ogni interazione sia una esperienza in se stessa e non semplicemente qualcosa da fare per poter arrivare a qualcos’altro.

Nella meditazione camminata, non fai altro che intraprendere le tue abituali azioni quotidiane (quelle senza le quali le nostri funzioni biologiche sarebbero compromesse) e trasformarle in qualcosa di eccezionale, piene di significato e sfumature.

Per questo tipo di meditazione, è preferibile avere uno spazio attorno a te che ti permetta di camminare lentamente.

Nove metri quadrati dovrebbero andar bene.

Puoi praticarla in casa o nel bel mezzo della città o della natura: ogni scenario aggiungerà un sapore diverso ed unico alla tua esperienza.

Prova a ripetere questo esercizio più volte e in scenari diversi. Prova anche a rimanere immobile, a piedi scalzi.

Senti come il tuo peso si distribuisce uniformemente sui tuoi piedi, sui tuoi talloni e sulla parte frontale, appena prima delle dita.

Senti il tuo corpo che dondola leggermente e la tensione accumulata che si scioglie pian piano.

Inizia a camminare molto lentamente. Così lentamente da avvertire il momento in cui il tuo piede si solleva dal pavimento e il peso che aumenta leggermente sul piede rimasto indietro.

E quando poggi il piede di nuovo, incomincia dal tallone, sentendo il tuo intero piede che poco a poco tocca a terra.

Percepisci come il peso si sia ora spostato avanti e pian piano inizia a sollevare il piede di dietro. Senti il peso del tuo corpo spostarsi mentre il piede che hai appena sollevato delicatamente fluttua in avanti.

Come hai fatto prima con l’altro piede, comincia ad appoggiarlo delicatamente a terra iniziando dal tallone e trasferendo il peso in avanti.

Coscienza e consapevolezza Continua in questo modo per 5-10 minuti. Sarà lo stesso tuo corpo ad accorgersi di quando la meditazione è completa.Se hai limiti di tempo, fissa un timer o ascolta della musica rilassante.

Concludi la tua meditazione facendo un ultimo passo con grande consapevolezza, conscio che stai per terminare la tua sessione di meditazione.

Fermati con entrambi i piedi fissi a terra, chiudi gli occhi, e sposta leggermente il peso da un lato all’altro, fino a quando non riesci a fermarti con naturalezza al centro.

Apri quindi gli occhi e goditi la sensazione di relax…senza troppa fretta di ripartire a camminare : )

 

Ad un nuovo equilibrio,

Paul

P.S. Vuoi acquisire una maggiore consapevolezza di te? Clicca qui >>


Condividi i Tuoi Pensieri…