Google+

Lezione 9: Benvenuto a questa lezione del Corso Introduttivo de Il Sistema 7 Chakra


Apri i Tuoi Chakra con la Meditazione


Le tecniche di meditazione per riportare l’equilibrio dei Chakra sono varie e numerose, e ognuno di noi è libero di scegliere la modalità che sente più adatta a sé, a seconda dei propri personali obiettivi, esperienze o a seconda delle circostanze in cui si trova.

La meditazione è una delle tecniche più utilizzate per riequilibrare i Chakra perché oltre ad essere efficace, è anche una modalità semplice e accessibile a tutti, puoi infatti ricorrere ad essa praticamente ovunque e in qualsiasi momento tu voglia.

Sarà sufficiente trovarsi in un luogo dove puoi eseguire i mudra (particolari posizioni delle mani) e ricorrere all’uso della voce per suoni e canti specifici e potrai riequilibrare i tuoi Chakra con la meditazione.

Esistono anche altre tecniche che prevedono l’uso di pietre e cristalli, o meditazioni più complesse finalizzate al risveglio della Kundalini ( l’energia sacra che risiede alla base della colonna vertebrale tradizionalmente rappresentata da un serpente addormentato, avvolto intorno alla base della spina dorsale in tre giri e mezzo), ma in entrambi i casi è importante rivolgersi a delle persone esperte, come un maestro di Reiki o un istruttore di yoga.


Aprire i Chakra


In questo articolo vedremo più da vicino le tecniche base di meditazione specifiche per ogni Chakra.

Se sai già quale dei tuoi Chakra è più debole e hai familiarità con le tecniche di apertura dei Chakra, puoi direttamente concentrarti sul Chakra interessato, ma in un primo momento, ti consiglio di lavorare sui tuoi Chakra in maniera globale e progressiva, per poi concentrarti in un secondo momento, sul singolo Chakra.

Okay, iniziamo!

Per prima cosa individua un luogo tranquillo e riparato dove puoi praticare le meditazioni senza essere disturbato.

Se ne senti la necessità, procurati una sveglia, di modo da tenere traccia del tempo senza bisogno di guardare continuamente l’orologio, ed evitare quindi di distrarti.

Siediti con le gambe incrociate facendo attenzione a mantenere la schiena eretta e appoggiare le mani sulle ginocchia.

Se non lo hai già fatto assicurati di avere sotto di te una coperta o il tuo cuscino da meditazione.

Ognuna delle seguenti meditazioni deve avere una durata di almeno 7 o 10 lunghi respiri.


Chakra della radice

Chakra della Radice

Con le mani appoggiate sulle ginocchia, unisci il pollice e l’indice di entrambe le mani, mantenendo il palmo della mano verso l’alto e lasciando libere le restanti tre dita.

Porta la tua attenzione sul Chakra della radice, alla base della spina dorsale, esattamente tra i genitali e l’ano.

Con la voce emetti il suono “LAM“.



Chakra della Sacrale

Chakra Sacrale

Per passare al secondo Chakra, il Chakra Sacrale, appoggia le mani nel grembo con i palmi rivolti verso l’alto, la mano destra sopra la sinistra, e fai in modo che le punte dei pollici si tocchino leggermente.

Concentra tutta la tua attenzione sul Chakra sacrale, che si trova nella parte bassa della schiena, esattamente all’altezza dell’inguine.

Con la voce emetti il suono “VAM“.


Chakra della Plesso Solare

Chakra del Plesso Solare

Porta ora le mani le mani all’altezza dell’ombelico, leggermente sotto al plesso solare, e mantienile nella stessa posizione del Chakra precedente, con i palmi rivolti verso l’alto, la mano destra sopra la sinistra, e le punte dei pollici che si toccano leggermente.

L’attenzione ora è completamente rivolta al terzo Chakra, che si trova esattamente all’altezza del plesso Solare, al di sopra dell’ombelico.

Con la voce emetti il suono “RAM“.


Chakra del Cuore

Chakra del Cuore

Unisci ora delicatamente il pollice e l’indice di entrambe le mani, appoggiando la mano sinistra sul ginocchio sinistro e posizionando la mano destra, al centro del petto all’altezza del cuore.

Concentrati sul Chakra del Cuore, esattamente all’altezza del tuo cuore, ed emetti il “YAM“.


Chakra della Gola

Chakra della Gola

Una volta aperto il Chakra del Cuore, puoi passare al Chakra della Gola; intreccia quindi le dita delle mani e unisci i due pollici, tenendoli rivolti verso l’altro.

Focalizza tutta la tua attenzione sul Chakra della Gola, nel punto alla base della gola, ed emetti il suono “HAM“.


Chakra del terzo Occhio

Chakra del terzo Occhio

Per aprire il Chakra del Terzo Occhio con la meditazione, porta le mani all’altezza del petto, le dita medie sono distese, rivolte verso l’alto e si toccano, così come i pollici, che però sono rivolti verso il petto. Le altre dita sono piagate e fanno combaciare le seconde falangi delle due mani.

Concentrati sul Chakra del Terzo Occhio, che si trova al centro della fronte, tra le due sopracciglia.

Emetti con la voce il suono “OM“.


Chakra della Corona

Chakra della Corona

Infine, per la meditazione del Chakra della Corona, posiziona le mani all’altezza dello stomaco, contrapponi i due anulari e distendili verso l’alto, intreccia le altre dita, con il pollice destro sotto quello sinistro.

Concentra l’ attenzione sul Chakra della Corona, che è situato nella parte superiore della testa, ed emetti con la voce il suono “NG”.

Prima di procedere con la meditazione relativa al chakra della Corona assicurati di aver eseguito prima la meditazione del Chakra della Radice.


E i tuoi Chakra? Pensi possano essere chiusi o malfunzionanti ?


Vieni a Scoprire Come Guarirli Qui »