Google+

La Meditazione e la Chimica del Tuo Corpo


Quali sono le sostanze chimiche prodotte durante la meditazione? E soprattutto come queste influiscono positivamente sul benessere del tuo corpo e della tua mente?

Scopriamolo insieme.


GABA

Chi medita regolarmente incrementa notevolmente la produzione di questo neurotrasmettitore chiamato anche Acido Gamma Amino Butirrico.

Questa sostanza regola il sistema nervoso centrale e svolge un ruolo particolarmente importante per ristabilizzare i disturbi dell’umore.

Ricerche dimostrano che ansia, tensione, insonnia e a livelli più gravi epilessia siano tutte conseguenze dovute ad una inadeguata produzione di GABA da parte del nostro cervello.

Uno studio condotto alla Yale University – una delle più prestigiose università degli Stati Uniti – ha rivelato che chi soffre di attacchi di panico ha un livello di GABA il 22% (circa) inferiore rispetto a chi non soffre di questo disturbo.

Tutti coloro che soffrono di dipendenza, inclusa dipendenza da alcol, droga, tabacco, caffeina, cibo e persino shopping, hanno questo fattore in comune: un basso livello di GABA.

A questo punto è chiaro perchè GABA è così importante!



DHEA

La meditazione porta anche ad un considerevole aumento dei livelli dell’ormone DHEA (Deidroepiandrosterone). Oggi sappiamo che un basso livello di questo ormone è associato al rischio di infarto, diabete, cancro, osteoporosi, artrite reumatoide, obesità e fatica cronica.

Al contrario, alti livelli di DHEA aumentano la memoria, alleviano la depressione e migliorano considerevolmente il senso di benessere fisico e psicologico.

Inoltre, forniscono un forte supporto al nostro sistema immunitario, tanto da convincere molti scienziati che un’insufficiente produzione di DHEA può contribuire al collasso del sistema immunitario in età avanzata.



Melatonina

La Melatonina è un ormone sintetizzato dalla ghiandola epineale del cervello a partire da un amminoacido chiamato triptofano.

La funzione della melatonina è quella di regolare il ciclo sonno-veglia e i suoi livelli registrano un picco nelle ore notturne.

Ricerche hanno dimostrato che è anche un potente antiossidante che previene l’invecchiamento cellulare.

Purtroppo, lo stress riduce significativamente i livelli di melatonina nel sangue.

La buona notizia è che chi pratica la meditazione è capace di mantenere livelli ottimali di melatonina, ritornando in equilibrio e riducendo di conseguenza il livello di stress.

Come risultato, chi pratica la meditazione dorme di più e meglio e si sveglia ogni mattina sentendosi più riposato.



Serotonina

La Meditazione aumenta anche la produzione di Serotonina nel nostro Cervello. La serotonina è uno dei principali neurotrasmettitori e ha una forte influenza sul nostro umore e il nostro comportamento. Non a caso è anche conosciuta come ‘ormone della felicità’.

Bassi livelli di serotonina sono direttamente collegabili a mal di testa, emicrania, depressione, obesità, insonnia, narcolessia (eccessiva sonnolenza diurna), apnea durante il sonno, sindrome premestruale, fibromialgia.

Medicine come Prozac, Paxil e Zoloft aiutano a trattare i sintomi di ansia e depressione, riportando la serotonina a livelli ottimali.

Ma sapevi che la meditazione è uno dei migliori rimedi contro l ansia? E perchè andare incontro agli effetti collaterali di queste costose medicine quando è possibile ottenere gli stessi risultati utilizzando la tecnologia di sincronizzazione celebrale delle tracce di Omlife ?



Endorfine

Le Endorfine sono dei neurotrasmettitori che il nostro corpo utilizza per ridurre la sensazione di dolore e che sono anche responsabili del senso di serenità o pienezza che ci capita di provare. Si ritiene anche che le endorfine riducano la pressione sanguigna e che rappresentino un valido aiuto nella lotta contro il cancro.

I corridori conoscono bene le endorfine, in quanto queste vengono rilasciate soprattutto durante allenamenti aerobici di intensità moderata o alta.

Le endorfine portano anche a quello che viene chiamato ‘runner’s high’, lo stato fisico in cui un corridore continua la sua corsa nonostante il dolore, riuscendo perfino a superare quello che prima era considerato il suo limite.

La meditazione può autarti a modificare le sensazioni che proviamo grazie alla produzione di endorfina che stimola.



HGH

Una meditazione profonda incrementa i livelli di HGH, l’Ormone della Crescita che il tuo corpo già produce naturalmente. Questo ormone stimola la crescita durante l’infanzia e protegge i tessuti e gli organi durante tutto l’arco della tua vita.

L’ormone della crescita viene prodotto dalla ghiandola pituitaria, una ghiandola endocrina che si trova alla base del tuo cranio. A partire dai quarant’anni circa la quantità di HGH che questa ghiandola produce incomincia a diminuire, ed è questa diminuzione a causare la fragilità corporea legata all’invecchiamento.

La densità ossea diminuisce così come la massa muscolare, mentre la percentuale di grasso corporeo aumenta. Il cuore si indebolisce e non riusciamo più ad esercitarci come prima. Sperimentiamo anche un umore peggiore e mancanza di motivazione.

Questo è il motivo per cui molta gente oggigiorno spende considerevoli somme di denaro per assumere HGH: è un ormone fondamentale per la nostra salute e il nostro benessere.

Ma ancora una volta una pratica meditativa quoitidiana può aiutarti a raggiungere gli stessi benefici (se non addirittura maggiori) ad un costo inferiore sia per il tuo corpo che per le tue tasche.



Cortisolo

Il Cortisolo è un ormone nocivo per il nostro organismo. Alti livelli di cortisolo, specialmente per un periodo prolungato, accellerano l’invecchiamento cellulare.

Studi dimostrano che alti livelli di cortisolo possono causare diminuzione della densità ossea e dei tessuti muscolari oltre che un aumento della pressione sanguigna e del grasso addominale (legato quest’ultimo a molti più problemi di salute rispetto al grasso che si deposita in altre parti del corpo).

Un alto livello di cortisolo può anche causare danni alla funzione tiroidea, indebolimento delle funzioni cognitive, squilibrio nei livelli di zuccheri come l’iperglicemia, decremento delle difese immunitarie e risposte infiammatorie nei tessuti.

Inoltre può portare ad un aumento del livello di colesterolo ‘cattivo’ (LDL) e una diminuzione di colesterolo ‘buono’ (HDL).

La meditazione ti aiuterà a ridurre i livelli di cortisolo nel sangue a prevenire i tanti problemi che può causare al tuo organismo.


P.S. Ricorda: la Meditazione è un toccasana per la chimica del tuo corpo e della tua mente.

Prova ora gli effetti benefici di Omlife >>



Condividi i Tuoi Pensieri…