Google+

DOMANDE FREQUENTI

 

Cos’è la Meditazione ? 


L’idea che sta alla base del ‘perché si medita’ è che durante la giornata siamo continuamente soggetti a stimoli sensoriali esterni e la nostra mente è costantemente attiva e impegnata a pensare.

Leggiamo giornali, studiamo libri, scriviamo report, chiacchieriamo, cerchiamo la giusta direzione, risolviamo problemi, etc etc .

La meditazione ci permette di mettere da parte tutte queste attività e di arrivare ad un livello di profondità mentale in cui i pensieri, problemi e questioni di ogni giorno non hanno più alcuno spazio cosciente, ed entrare in contatto con il  nostro essere interiore.

E’ a questo stadio che acquistiamo una chiarezza mentale superiore e quasi senza rendercene conto, il nostro subconscio ci fornisce molte delle risposte che andiamo cercando a quesiti particolari, ad esempio una decisione importante.

Arrivare a questo stadio non è immediato ed è necessario praticare quotidianamente per riuscire a mantenerlo il più a lungo possibile. Ma i risultati possono essere davvero incredibili.

Per alcuni, la meditazione è primariamente una pratica spirituale e in alcuni casi può essere legata alla pratica di alcune religioni come l’Hinduismo o il Buddismo.

 

 

Come si pratica la meditazione ?


In genere la meditazione consiste nel concentrarsi su un oggetto, per esempio una candela o un fiore, un suono o una parola (mantra), oppure il proprio respiro.

Grazie a questa attività, man mano che il tempo passa, il numero di pensieri casuali diminuisce.

E, cosa ancora più importante, allo stesso tempo diminuisce anche l’attaccamento verso questi pensieri e la tendenza ad identificarsi con essi.

Durante la meditazione è possibile che il meditatore si ritrovi ad essere distratto da pensieri casuali, ma una volta accortosi di questa distrazione, basterà riportare gentilmente la sua attenzione verso l’oggetto della concentrazione.

Alcune persone utilizzano la ‘Meditazione Concentrativa’ (il concentrarsi su un oggetto) come preparazione per quella che viene chiamata ‘Meditazione Cosciente’.

Quest’ultima consiste nell’essere completamente consapevoli e attenti durante le normali attività quotidiane.

La meditazione può anche non avere nessun oggetto. Questo tipo di meditazione è detta anche ‘Meditazione senza Pensiero’ ed è tipica di molte tradizioni orientali.  

 

Ci sono dei consigli da mettere in pratica per ottenere il massimo dalla meditazione?


Si, ci sono degli accorgimenti che la maggior parte degli esperti di meditazione consiglia di mettere in pratica :

  • la meditazione dovrebbe essere praticata ogni giorno, preferibilmente allo stesso orario durante la giornata.
  • dovrebbe essere praticata preferibilmente prima dei pasti, piuttosto che dopo i pasti.
  • dovrebbe essere eseguita preferibilmente in un luogo silenzioso, facendo in modo che quel luogo venga usato solo e unicamente per la meditazione.
  • dovrebbe essere fatta stando seduti in modo che la spina dorsale rimanga dritta e verticale (anche una sedia può andar bene).

 

 

Quali sensazioni e benefici psicologici potrò provare grazie alla meditazione ?


Le sensazioni che si provano durante la meditazione variano significativamente da persona a persona, specialmente se tecniche differenti vengono utilizzate.

Rilassamento, una maggiore consapevolezza di se stessi, una migliorata concentrazione e chiarità di pensiero, oltre che una sensazione di pace, sono solo alcuni dei più comuni  benefici che la meditazione porta.

Nonostante i benefici siano davvero tanti, il miglior approccio mentale alla meditazione è quello di non avere alcuna aspettativa durante la pratica.

Provare un senso di aspettativa (anche se positiva) può risultare in tensione e distrazione durante la concentrazione.

 

Va anche detto che la meditazione rende più consci e sensibili verso ciò che è dentro ognuno di noi, per cui meditare può anche portare a scoprire  aspetti di se stessi che vorremmo decisamente migliorare.

 

 

Quali sono i benefici fisiologici della meditazione ?


Fra i benefici fisiologici più comuni ci sono: una diminuzione della pressione sanguigna, un decremento del battito cardiaco e un incremento della concentrazione nel sangue di molte sostanze benefiche.

 

 

Sento di non riuscire a meditare bene, cosa posso fare?


Non riuscire a sperimentare una sensazione di pace e chiarezza mentale, beatitudine o uno degli altri benefici mentali della meditazione non significa di per sé che si sta meditando in maniera scorretta o che non si è capaci di meditare.

Non è importante tanto che tu riesca a sperimentare pace della mente o beatitudine, quanto che tu faccia in modo di praticare la meditazione ogni giorno e che cerchi – ma senza tensione – di rimanere focalizzato sull’oggetto della meditazione durante la pratica.

Praticando regolarmente la meditazione riuscirai inevitabilmente ad acquisire a poco a poco una maggiore comprensione e una maggiore dimestichezza nella particolare tecnica che utilizzi.

 

 

Qual’è il momento migliore della giornata per meditare ?


La meditazione è benefica a prescindere dal momento della giornata in cui viene praticata, ma la maggior parte delle persone trova particolarmente utile meditare alla mattina presto.

Questo perché durante la mattinata la nostra mente non è ancora stata inondata dagli stimoli del mondo esterno e ci è quindi più facile entrare nello stato meditativo.

Inoltre, meditare la mattina ci permette di beneficiare dell’energia e della serenità guadagnata per tutto il resto della giornata.

Molte persone, tuttavia, decidono di meditare o prima di cena oppure più tardi durante la serata, altri invece preferiscono meditare a mezzogiorno.

Meditare in questi momenti presenta comunque dei vantaggi, in quanto permette di sbarazzarsi di parte dello stress accumulato durante la prima parte della giornata e ricaricarsi di energia per continuarla nella maniera migliore.

Che tu decida di meditare la mattina, il pomeriggio oppure la sera, la cosa più importante rimane una: fissare un orario per la meditazione e rispettarlo.

 

 

E’ meglio meditare con gli occhi chiusi o con gli occhi aperti  ?


Differenti tradizioni di meditazione danno risposte differenti a questa domanda.

Chiudere gli occhi potrebbe farti prendere sonno durante la meditazione, in tal caso potrebbe essere un’idea aprirli giusto un po’.

Allo stesso tempo però è anche vero che mantenere gli occhi aperti può significare maggiori distrazioni e quindi meno concentrazione.

Se ti capita, prova a mantenere il tuo sguardo su un muro bianco (in stile Zen). Il segreto è sperimentare. Prova diverse tecniche, scopri cosa funziona per te.

 

 

Per quanto tempo dovrei meditare durante ogni sessione? 


Quando si è agli inizi con la Meditazione, in genere è difficile meditare per più di 10-15 minuti. Praticandola regolarmente si diventa più esperti e si riesce a meditare per un periodo più lungo.

Molte persone riescono a meditare due volte al giorno per circa 20-30 minuti per sessione, ma la giusta durata o frequenza di meditazione cambia da individuo a individuo.

 

 

In che cosa consiste Omnama ?


Omnama, è una serie di 5 tracce audio, ciascuna appositamente creata e progettata per aiutarti ad affrontare specifiche sfide quotidiane.

Gli audio uniscono la tecnologia dei suoni binaurali ad una musica piacevole all’ascolto, dando origine ad una nuova, e potente tecnologia che regola le onde celebrali e ti porta nello stato mentale più adatto alla sfida che vuoi affrontare.  

 

Quali sono le 5 tracce audio e quando è meglio utilizzarle ?


Brezza Mattutina: da ascoltare subito dopo esserti alzato per cominciare la tua giornata in uno stato di incredibile lucidità mentale.

Punto Focale: da ascoltare quando hai bisogno di effettuare alcune operazioni che richiedono una particolare concentrazione.

Venti di Idee: per i momenti che richiedono un’extra dose di creatività e flessibilità mentale. Da molti è anche considerata la traccia ideale la meditazione.

Quiete Solare: da ascoltare alla fine di una lunga e stressante giornata lavorativa per tornare ad essere più produttivo, rilassato, tranquillo e sereno.

Luna Rinfrescante: l’ audio che ti farà ritrovare la calma e spazzerà via le preoccupazioni dalla tua mente aiutandoti ad addormentarti.

 

 

Con quale frequenza mi consigliereste di ascoltare le tracce?


Non è necessario ascoltare tutte le tracce tutti i giorni. Prova a cominciare ascoltandone un massimo di una al giorno. Scegli la traccia in base all’obbiettivo più importante che vuoi raggiungere per quella giornata.

 

 

E se mi accorgo che gli audio Omnama non fanno per me?


Se per qualunque motivo non fossi soddisfatto di Omnama, ti basterà  inviarci una email entro 30 giorni dall’acquisto e ti restituiremo fino all’ultimo centesimo senza domande o spiegazioni.

 

 

Potreste indicarmi come faccio a ricevere le vostre comunicazioni e ottenere la traccia gratuita ?


Sicuro : )  Vai alla home page del nostro sito : www.omnama.it

 

Vedrai un sign-up form come quello qui sotto.

Per iscriverti alla newsletter inserisci lì il tuo nome e la tua email. In seguito all’iscrizione incomincerai a ricevere le nostre email.

Nella prima di esse sarà presente un link che ti porterà ad una pagina come quella qui sotto.

 

Una volta sulla pagina clicca sulla scritta ‘Clicca qui per scaricare l’audio’

 

Sarai portato alla pagina di download che apparirà come una schermata nera come quella qui in basso.

Clicca con il pulsante destro del mouse su un punto qualsiasi dello schermo e seleziona ‘salva con nome’ dal menu che appare.

 

 

In che cosa consiste la traccia gratuita e quali benefici mi darà?


Questo audio Omnama utilizza una tecnologia acustica di nuova generazione chiamata OmNama, che è stata sviluppata grazie alla collaborazione di noti studiosi della mente e del suono.

Il risultato è una traccia audio che ti consentirà  di raggiungere un profondo stato meditativo in pochi minuti, anche se non hai mai meditato prima.

 

 

Ho scaricato la traccia gratuita. Ci sono delle istruzioni per l’ascolto?


Nessuna istruzioni particolari, se non quella di ascoltarla con degli auricolari stereo.

In caso contrario l’efficacia potrebbe risultare ridotta.

 

 

Non ho una carta di credito. Posso acquistare Omnama tramite altri metodi di pagamento ?


Certamente. Ecco i metodi di pagamento che mettiamo a disposizione per chi acquista :

 

Carta postepay

Potrai effettuare il pagamento tramite la tua carta Postepay, inserendo i dati della carta direttamente  nella pagina di pagamento, come faresti con la tua carta di credito.

 

Paypal

Paypal è un conto online che puoi aprire solo se hai una carta di credito o una carta prepagata (ad esempio una postepay)

E’ uno dei metodi di pagamento online più sicuri in assoluto e aprirlo è completamente gratuito.

Una volta associato il conto PayPal alla tua carta, sarà facilissimo effettuare pagamenti online: non dovrai digitare i tuoi dati finanziari ad ogni acquisto perché  essi saranno richiamati ogni volta in modo automatico e protetto.

 

Inoltre i dati della tua carta non saranno condivisi con il venditore.

 

Per maggiori informazioni su che cosa è PayPal e su come aprire un conto, clicca qui :

www.paypal.com

 

 

Posso pagare tramite bonifico o tramite versamento su conto corrente postale ?


Purtroppo questi due metodi di pagamento non sono disponibili.

 

 

Quali sono le modalità di consegna delle tracce una volta effettuato il pagamento ?


Una volta effettuato il pagamento riceverai una email in cui ti verranno indicati username e password per accedere ad una area del nostro sito riservata a te.

Di lì potrai ascoltare gli audio omnama o scaricarli, in qualsiasi momento.