Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Come fare a non pensare?

Non riesco a non pensare”, “ È impossibile per me spegnere la frenetica attività della mente”, “ I pensieri mi distraggono continuamente dall’osservazione del respiro”… queste le frasi che sentiamo ripetere più frequentemente da tutti coloro che iniziano la pratica della meditazione (e non solo).

Se anche tu, nel momento in cui ti siedi per meditare e chiudi gli occhi, non riesci a spegnere il chiacchiericcio continuo della mente, il dialogo interno, la continua rincorsa d’immagini, discorsi e parole dentro la tua testa, non preoccuparti, è più che normale e soprattutto non rinunciare alla meditazione per questo motivo!

Ti assicuro che tutti coloro che praticano meditazione ci sono passati o ci ricadono di tanto in tanto.

Non appena gli occhi si chiudono, ci accorgiamo di essere sopraffatti da una corrente senza fine di pensieri che si susseguono uno dopo l’altro, senza sosta e a dispetto della nostra volontà.

Molto spesso nemmeno ci rendiamo conto che abbiamo la testa affollata di incombenze, ricordi, idee, immagini… fino al momento in cui, all’improvviso, ci accorgiamo che non stiamo più osservando il respiro e chissà da quanto tempo.

Spegnere l’attività continua della mente, resistere alla tentazione di guardare l’orologio, lottare contro la voglia di muoversi e agitarsi...sono piccole problematiche che anche i grandi yogi hanno affrontato.

La buona notizia è che ci sono piccoli trucchi e stratagemmi che potranno aiutarti a superare questo primo ostacolo, per poi godere di tutti i grandi benefici che la meditazione può regalare alla tua vita.

Come Fare a Non Pensare Mentre Mediti

#1 Trova una posizione comoda mentre pratichi la meditazione

Siamo abituati a vedere i grandi maestri e gli studenti di meditazione seduti a gambe incrociate, con la schiena dritta, nella classica posizione che viene chiamata “fiore di loto” e, ad osservarli, sembrano essere così comodi e sereni…ma se ci proviamo noi comuni mortali, dopo pochi minuti iniziano i doloretti al ginocchio, la schiena s’incurva, e sentiamo la necessità di muoverci, e naturalmente ci sentiamo tutt’altro che rilassati.

Ne sai qualcosa vero? Non preoccuparti, non c’è bisogno di sedersi come un maestro yogi per ottenere i benefici della meditazione.

Soprattutto all’inizio è necessario che tu sia comodo: usa un cuscino, appoggia la schiena ad una parete, insomma trova una posizione in cui il tuo corpo riesca a restare in modo confortevole per almeno 10-20 minuti, con la schiena diritta e il collo e le spalle rilassate ( ma non così comodo da addormentarti!  : )

#2 Dai qualcosa da fare al tuo cervello

La nostra mente non è abituata a prendersi una pausa, a sospendere la sua abituale attività, di analizzare, valutare, soppesare alternative…tienila occupata con qualcosa da fare!

Ad esempio puoi osservare e ascoltare il tuo corpo, il respiro che entra ed esce lentamente, il diaframma, i muscoli che si muovono.

Oppure puoi usare un’altra tecnica molto efficace:  la Visualizzazione.

Ovvero : occupa la tua mente e fa in modo che si concentri sulla tua capacità di immaginazione, puoi immaginare una luce dorata che scende dall’altro e lentamente avvolge tutto il tuo corpo, oppure puoi immaginare l’aria che entra nei tuoi polmoni sottoforma di fluido di energia.

Ricorri a qualsiasi altra immagine possa facilitare il rilassamento.

Anche il semplice ascolto dei suoni può essere uno strumento molto utile.

Puoi scegliere di concentrare la tua attenzione sui suoni intorno a te, oppure utilizzare una musica che ti ispiri.

Chiudi gli occhi ed entra dentro le onde sonore, ascolta con attenzione ogni variazione di intensità, di ritmo, di timbro. Entra in maniera completa dentro il suono, concentrati solo su di esso e cerca di non pensare ad altro.

#3. Lascia andare i pensieri senza reprimerli

È inutile che continui a sforzarti di non pensare,  nel momento in cui pensi di non pensare stai comunque pensando 😛

E più ci proverai con forza, più i pensieri e le seccature continuano ad affollarsi nella tua testa..

Di fatto l’unico modo per andare oltre i tuoi pensieri è lasciarli andare.

Il tuo scopo è quello di rilassarti, di riposare la tua mente.

Ogni giorno impieghiamo tantissime energie per pensare.

Pensare è un grande sforzo e lo scopo della meditazione è restituire al corpo le energie che gli abbiamo sottratto per pensare. Generalmente, la mente con i suoi pensieri assorbe gran parte della nostra energia, anche se non ce ne accorgiamo.

Con la meditazione questo flusso energetico torna al nostro corpo, per questo, dopo una seduta di meditazione ci sentiamo così bene, energici e produttivi.

La meditazione è uno strumento potentissimo che consente al nostro organismo di accedere ad un potenziale segreto.

Ma sforzarti a non pensare non farà altro che affaticarti più e sottrarti energie.

Quello che devi fare è alleggerire la tua mente ingorgata da pensieri e non stressarti ulteriormente per smettere di pensare.

Mentre mediti, quando un pensiero arriva, lascialo andare, non sforzarti di seguirlo, osservalo passare.

Subito ne arriverà un altro, lascia andare anche quello, non dedicagli la tua attenzione, e anche questo se ne andrà.

Dopo qualche momento, arriverà il terzo pensiero, lo segui qualche secondo, poi ti ricordi che in questo momento non hai voglia di pensare attivamente, e anche questo pensiero passerà. E così via.

In questo modo, lentamente sentirai la tua mente alleggerirsi, cesserà di essere continuamente sotto pressione, una piacevole sensazione di torpore ti invaderà, è la tua mente che si rigenera e questo è fondamentale per il tuo equilibrio psicofisico.

#4 Sii paziente e costante con la Meditazione

Non riesci a stare fermo e la mente divaga in continuazione? Sii paziente e non mollare!

Tutti i principianti ci sono passati, pochi sono riusciti subito a capire come fare a non pensare mentre meditano!

Hai un prurito insopportabile al naso? Non preoccuparti, grattalo con tutta tranquillità e torna a meditare.

La pazienza e la costanza nella pratica sono le uniche soluzioni per liberarti dalla pesante tirannia della mente, andando avanti con la meditazione vedrai scomparire il problema del ‘come fare a smettere di pensare’ in maniera naturale e spontanea.

Ma se non cominci, non arriverai mai a quello stato di quiete e benessere che solo la meditazione può regalarci.

Ricorda quindi, 4 segreti per una buona meditazione:

  • Posizione comoda,
  • Visualizzazione e Ascolto
  • Lasciar andare i pensieri
  • Pazienza e Costanza

E se ancora proprio non ci riesci, ti consiglio di dare un’occhiata all’episodio della Svolta School che ha per protagonista il maestro Amadio Bianchi.

Eccone un assaggio:

Se vuoi vedere l’episodio completo e scoprire la prima scuola di Crescita Personale d’Italia clicca qui.

Buona meditazione  🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sprint Brand SLU, Plaza de los Hibiscus, 1, Edificio Águila Playa, local 3, 35100 San Agustín, Gran Canaria, Las Palmas, Espana
© 2009-2021. All Rights Reserved.

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.
Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a [email protected].