per un corpo perfetto Cecilia Sardeo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Siamo in fila al Duty Free… una ragazza slanciata e longilinea, appoggia sulla cassa una piramide di Ferrero Rocher. I miei occhi scansionano quelle curve perfette, sinuose ma non troppo e toniche al punti giusto. Sento la mia mente gridare affannata: ”matematico no?!? Quella tipa può abbuffasi quanto vuole senza mettere su nulla, mentre a me basta un oreo per raddoppiare la larghezza del giro vita.”

Ti sei mai trovata a lottare contro i chili di troppo nella speranza di scoprire il segreto per un corpo perfetto?

Ti sei mai sentita un fallimento totale dopo aver mangiato quel biscotto mentre eri dieta … per poi abbuffarti visto che tanto ormai avevi rovinato tutto.

Salvo iniziare poi un’altra dieta e avanti così. In un circolo senza fine…?

Ti sei mai paragonata ad altre persone sentendoti sempre quella meno attraente, meno bella, meno… tutto?

Se hai risposto sì ad una delle domande, beh, ti assomiglio molto, perché ho provato tutte queste emozioni almeno 2,190 volte.

Cioè almeno una volta al giorno per 6 anni.

Ho rincorso un corpo più magro, più tonico e più bello da sempre… almeno da quando sono consapevole di avere un corpo.

Le ho provate tutte per ottenere la forma fisica che desideravo: abbonamenti in palestra, sport di squadra, jogging e addirittura un personal trainer quando finalmente me ne sono potuta permettere uno.

Sapevo di potercela fare ed ero determinata a trovare il modo per riuscirci.

Ma niente funzionava come mi sarei aspettata.

La palestra mi prosciugava invece di darmi energia.

Svegliarmi un’ora prima la mattina, sapendo che avrei dovuto cominciare a fare esercizi su esercizi trasformava la prima parte di ogni giornata in un incubo.

I miei muscoli erano così indolenziti dopo ogni sessione di allenamento da rendermi la persona più stanca e irritabile del mondo per l’intera giornata.

La cosa peggiore era che l’immagine che vedevo riflessa sullo specchio non sembrava cambiare di un millimetro. Delusa dall’incapacità di raggiungere i miei obiettivi, allungavo di nuovo la mano alla porta del frigo, tornando ad abbuffarmi senza misura. Alle abbuffate seguivano puntualmente le scuse più varie per saltare gli allenamenti. D’altronde, perché fare tutta questa fatica se non portava a nulla? Tanto valeva annegare la delusione in una barretta di cioccolato al latte e nocciole.

La chiave per spezzare questo circolo vizioso, in realtà, non era lontana: solo che io stavo guardando dalla parte sbagliata.

Fino al giorno in cui tutto è cambiato.

Oggi, ho appena festeggiato il mio 30esimo compleanno e ho un corpo più forte e sano di quando avevo 20 anni.

Oggi so che non solo ho raggiunto il mio obiettivo, ma un nuovo livello di consapevolezza.

Una nuova VITA!

Oggi mi guardo allo specchio e vedo una creatura meravigliosa, sia dentro che fuori..e come se non bastasse, sembrano vederla anche gli altri.

Vuoi sapere la parte migliore?

Ho raggiunto il mio obiettivo (e molto di più) nel momento in cui ho smesso di provare ad ottenerlo a tutti i costi.

Non solo il mio corpo è cambiato e si è modellato in un modo che non avrei creduto possibile ma io stessa ho intrapreso un viaggio che ha reso il mio obiettivo un semplice effetto collaterale (positivo).

E questo viaggio è cominciato con lo yoga!

Un passo alla volta, lo yoga mi ha gentilmente forzato a spostare il focus su 4 cose che fino a quel momento non riuscivo (o non volevo) vedere.

4 cambiamenti che hanno trasformato il mio sogno di un corpo perfetto, in realtà.

4 Cambiamenti per un Corpo Perfetto

Cambiamento #1:  Dall’Estetica al Corpo Interiore

“Al di là di una salutare disciplina, sii gentile con te stesso. Tu sei figlio dell’universo, non meno degli alberi e delle stelle. Nella rumorosa confusione della vita conserva la pace dello spirito.”

– Max Ehrmann

Quando fai yoga non puoi prestare attenzione al lato estetico. È così semplice.

Nel momento in cui provi a guardarti allo specchio per dare una sbirciatina ai rotolini che spuntano dalla maglietta, mentre esegui le tue posizioni, vai contro uno dei principi cardine dello yoga: essere un osservatore dei tuoi pensieri, libero dai giudizi e focalizzato totalmente nel momento presente.

Con un po’ di tempo e pazienza sono riuscita a lasciare andare ogni interesse per il mio aspetto, il mio abbigliamento yoga e le prestazioni fisiche di chi mi stava accanto, a lezione.

Ho spostato la mia attenzione al flusso del mio respiro durante le diverse posizioni, diventando lentamente consapevole di come potevo migliorare l’allineamento del mio corpo, anche senza guardarmi nello specchio.

Inutile a dirsi, questo ha aumentato la mia autostima anche fuori dal momento yoga in in modo così potente che faccio ancora fatica a descriverlo a parole.

Gradualmente, non ho più avuto bisogno nemmeno di cercare una pace temporanea dentro una barretta di cioccolato.

Avevo finalmente trovato una duratura pace interiore.

Cambiamento #2:  Dall’Ego all’Integrità

“Un fiore non entra in competizione con il fiore che ha vicino, pensa solo a fiorire”

– Anonimo

Questa era una Sfida con la S maiuscola per me.

Essendo una persona molto competitiva non potevo sopportare l’idea di non essere la migliore in qualsiasi cosa, yoga compreso.

Vedere che qualcuno a lezione era più flessibile di me, raggiungeva pose per me impossibili e veniva lodato pubblicamente dall’insegnamene, mi infastidiva parecchio.

Fortunatamente lo yoga non mia ha dato scelta.

Mi ha gentilmente costretta a lasciare andare e invitandomi a credere di essere già abbastanza

Criticare me stessa, obbligare il mio corpo a sopportare dolorosi esercizi e continuare a giudicare me stessa e gli altri non era più un opzione.

Accettare totalmente i miei limiti è diventato l’unico modo per superarli.

Cambiamento #3:  Dalla Resistenza all’Accettazione


“Ciò a cui resisti, persiste!”

– Carl Jung

Non ci sono parole che possono descrivere meglio cosa succede quando detesti dove sei e sei sedotto solo dal traguardo.

Puoi procedere nel tuo cammino solo nel momento in cui accetti sinceramente ogni passo che stai compiendo ADESSO.

Solo accettando ogni piccolo passo della tua strada comincerai a notare tanti piccoli successi  a cui non avevi prestato attenzione prima.

Tutto questo, in cambio, ti permetterà di goderti il viaggio verso la forma fisica e il benessere in modi che non avresti mai immaginato prima.

Arriverai al punto in cui salire sul tuo tappetino da yoga sarà naturale come lavarsi i denti la mattina.

Semplicemente senza alcuno sforzo.

Cambiamento #4:  Dall’Obiettivo Finale al Godersi il Viaggio

“È giusto avere una meta nel proprio viaggio: ma è il viaggio che conta davvero.’’

– Ernest Hemingway

Lo yoga mi ha mostrato che il fatto di definire un obiettivo di fronte a me significava niente di più che giocare in piccolo.

Che ottenere il corpo che desideravo così disperatamente non mi avrebbe portato alcuna forma di felicità se non fossi diventata consapevole di chi sono nella mia totale interezza.

Lo yoga mi ha mostrato che avrei potuto realizzare il mio sogno, godendomi il viaggio per arrivarci.

Strabiliata dalla vitalità, energia e sicurezza che ho sentito dentro di me da subito, impegnarmi a praticare quotidianamente è diventata presto qualcosa di naturale.

Tanto che mi sono dimenticata del mio obiettivo.. finché non l’ho raggiunto davvero!

E nel momento in cui è successo, ho capito che il viaggio era appena cominciato.

Non sto dicendo che lo yoga è l’unico modo per riuscire a fare tutto questo…

Quello che voglio dire è :

  • Trova qualcosa che ti permetta di sfidare i tuoi limiti, facendoti dimenticare il tuo obiettivo e innamorare del viaggio.
  • Qualcosa che ti permetta di amarti incondizionatamente mentre lo fai.
  • Scegli qualcosa che ti coinvolga in modi sempre nuovi, invece che ripetersi sempre uguale. Così facendo non ti stancherai mai di farlo.

Rimarrai sorpreso nel vedere che l’obiettivo che hai rincorso per così tanto tempo, era già stato raggiunto dentro di te e stava solo aspettando di essere portato alla luce.

Goditi il tuo viaggio,

Cecilia

P.S. Fai yoga? Cosa significa per te? Sono proprio curiosa di saperlo e pronta per essere ispirata 🙂

P.P.S. Sei alla ricerca di un metodo per tornare in forma ma non l’hai ancora trovato?

Ricorda che la vera ragione per cui non riesci a perdere peso potrebbe non essere quella che immagini.

Perché dimagrire non è solo il risultato di un mero conteggio calorico, ma è una trasformazione interiore.

Va da se che fintanto non prenderai consapevolezza dei tuoi schemi di pensiero non ci sarà dieta o allenamento che possano funzionare.

Solo allora lavorare per un corpo perfetto e raggiungere questo scopo diventeranno la naturale conseguenza di un vero e proprio cammino di trasformazione che coinvolge non solo il corpo, ma anche la mente e lo spirito e porta l’individuo ad una vera e propria rinascita sia da un punto di vista interiore ed esteriore.

Se vuoi tornare in forma ma nulla sembra funzionare, scopri come usare il potere del tuo subconscio per raggiungere finalmente i risultati che desideri QUI!

Ti presento le le efficaci tecniche di riprogrammazione mentale del Metodo Silva un metodo che ha già aiutato migliaia di persone in tutto il mondo a riprendersi la forma che desiderava e a perdere peso in modo efficace.

E in esclusiva per la nostra community, puoi guardare un VIDEO gratuito che ti spiega come trovare la forza di volontà che ti serve per raggiungere i tuoi obiettivi.

Scoprilo subito, gratuitamente, cliccando QUI.

metodo silva per tornare in forma

7 thoughts on “Come ho Scoperto il Segreto per un Corpo Perfetto.

  1. Cassy ha detto:

    Bellissimo articolo. Ho cominciato a praticare Power Yoga per qualche mese e mi piaceva l’effetto modellante sul mio corpo, ma soffro di ansia e fame nervosa e sento di avere bisogno di yoga più meditativo. Per me risolvere questi due problemi è fondamentale per raggiungere la serenità che cerco da anni.

  2. Giorgia ha detto:

    Cara Cecilia, solo un mese che pratico yoga e la mia vita sta già cambiando, ho iniziato ispirata da te e dal tuo modo di comunicare questa disciplina. Ho meno appetito, meno voglia di caffè e il dolore cervicale è diminuito drasticamente.
    In questo tuo bellissimo mi ritrovo, ho soddisfazione perché ogni giorno faccio piccoli miglioramenti a dfferenza di altri sport sempre uguali e noiosi, grazie per avermi ispirata! Un abbraccio Giorgia

    1. Omnama Team ha detto:

      Ciao Giorgia,
      Sono contentissima dei tuoi miglioramenti, continua così 🙂
      Un abbraccio di Luce

  3. tommaso ha detto:

    io consiglio anche ti guardare qua, http://www.ilfisicoscolpito.it, sinceramente mi ha cambiato la vita

    1. Omnama Team ha detto:

      Grazie del consiglio Tommaso 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sprint Brand SLU, Plaza de los Hibiscus, 1, Edificio Águila Playa, local 3, 35100 San Agustín, Gran Canaria, Las Palmas, Espana
© 2009-2020. All Rights Reserved.

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.
Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a [email protected].