Obiettivi da Raggiungere? Prova Così!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Quante volte ti prefissi obiettivi da raggiungere a cui, pur lavorando duro, non riesci nemmeno ad avvicinarti? Non preoccuparti non sei tu il problema: raggiungere un obiettivo non è mai facile, e non per l’obiettivo in sé.

La verità è che tutti noi ci troviamo a perderci nel quotidiano, nella routine, e rischiamo spesso di perdere quell’energia e quella necessaria motivazione per raggiungere gli obiettivi che ci hanno animati al principio. È un problema che riguarda davvero tutti, e per qualsiasi obiettivo prefissato.

Dunque, come si fa a raggiungere l’obiettivo con sicurezza?

Beh… la parola magica è mindset! Se l’obiettivo è realistico le capacità, nel 90% dei casi, le abbiamo: basta capire come impiegarle al meglio, restare concentrati e non perdersi mai d’animo!

Vediamo come.

Se la parola magica è “mindset”, la prima cosa da fare per arrivare ai tuoi obiettivi da raggiungere è imparare a capire come funziona il tuo cervello quando ti perdi d’animo o quando ti senti a mille! Cominciare la trasformazione personale a partire dalla parte più intima di noi.

Prima di tutto, impara a controllare la tua mente.

Le insicurezze che ci portano a dubitare di noi stessi, le abitudini sbagliate che ci fanno perdere tempo, i piccoli momenti di buio in cui perdiamo la motivazione, i pensieri che ci scoraggiano… tutti questi elementi hanno un’origine specifica: la mente!

La brutta notizia è che la mente, o meglio il cervello, è una delle cose più complesse e intricate che esistano sulla faccia di questo pianeta. Un supercomputer, un complicatissimo mistero che, fortunatamente, psicologi e neuro-scienziati hanno cominciato a svelare.

Il cervello umano è composto da circa 100 miliardi di cellule, dette neuroni. Ciascun neurone crea connessioni con altri neuroni, a formare complessissime reti di interconnessione… e non una ma diecimila per ogni neurone del cervello. È facile intuire che, così come le impronte digitali e il disegno dell’iride sia diverso da persona a persona, anche le interconnessioni che si sviluppano fra i neuroni del cervello siano differenti da persona a persona, ed è esattamente questo che ci rende le persone che siamo.

Meraviglioso, non è vero? E c’è di più!

L’alimentazione può influenzare la trasmissione delle informazioni e le interconnessioni fra i neuroni!

Questo perché la trasmissione delle informazioni fra i neuroni è affidata agli ormoni presenti nel corpo. Così, se avremo poco zucchero nel sangue, produrremo più cortisolo e saremo più nervosi e stressati. Al contrario, dopo aver mangiato, l’alto tasso di zucchero nel sangue ci spingerà a produrre serotonina e ci sentiremo rilassati, e melatonina, che ci farà sentire assonnati.

Ci sono centinaia di fattori che influenzano il funzionamento del nostro cervello e orientano il nostro umore l’organizzazione dei nostri pensieri, e che possono aiutarci od ostacolarci nell’arrivare agli obiettivi da raggiungere. Tutto sta a capire come sfruttare questi fattori al meglio… barare con i nostri neuroni, insomma!

Come possiamo “barare” col nostro cervello e controllare le nostre prestazioni?

Un primo sistema è creare un giusto bilanciamento fra neurotrasmettitori, ossia quegli ormoni che influenzano il passaggio delle informazioni fra neurone e neurone come la serotonina, il cortisolo e molte altre. Un piccolo trucco per controllare l’umore ed essere più produttivi nei momenti giusti!

L’umore si può controllare, orientare o stimolare con la meditazione, la respirazione o la pratica quotidiana di yoga, o attraverso una appropriata alimentazione, ma ci sono anche altri trucchetti che possiamo utilizzare.

Ad esempio, una luce dai toni chiari ricorda al nostro organismo la luce del sole, e simula così le condizioni che troviamo durante la bella stagione, quando naturalmente tendiamo a essere più produttivi ed energici.

Una temperatura più bassa può aiutare la concentrazione, mentre una più calda ci farà rilassare e, stimolando la produzione di serotonina, ci aiuta a mantenere un umore allegro.

Possiamo giocare, poi, con i ritmi circadiani, ossia l’alternanza sonno/veglia, fame/sazietà. Essere affamati stimola il nervosismo mentre la sazietà controbilancia con il rilassamento. Infine, regolarizzando sulla base delle nostre necessità l’alternanza fra il sonno e la veglia, si riesce a ottimizzare i livelli di energia concentrando il lavoro nei momenti di maggiore vitalità.

Ma c’è di più: ripensare al modo in cui usi il tuo cervello può aiutarti a controllarlo!

Gli obiettivi da raggiungere non sono solo dei traguardi: sono una delle cose che ci rende esseri umani!

Spieghiamoci: una qualità propria dell’essere umano è la capacità di prefigurarsi e visualizzare il futuro, di capire come arrivarci, di pianificare strategie! La cosa davvero affascinante è che questa capacità è talmente radicata in noi e la nostra fantasia talmente vivida, che dal punto di vista neurologico fare qualcosa o immaginarci di farlo è quasi indistinguibile.

Questo significa che puoi usare la visualizzazione dei tuoi obiettivi come un modo per capire come raggiungerli. “Fare pratica” nella tua mente e sviluppare le capacità e le procedure che ti permetteranno di arrivare dove vuoi mettendoti nella giusta disposizione mentale!

Ma come riconosco gli obiettivi da raggiungere?

In effetti, è piuttosto complicato arrivare a capire qual è la direzione da seguire se non sai quale sia l’obiettivo finale!

La definizione degli obiettivi è qualcosa di davvero cruciale, una scelta (o una serie di scelte) da fare oculatamente! Fortunatamente, però, è piuttosto semplice: basta capire cosa vuoi dalla vita e spenderti per raggiungere quel traguardo, giusto?

Sbagliato!

Prefiggersi e pianificare gli obiettivi da raggiungere è complicato, e definire obiettivi sbagliati o nella sbagliata sequenza è la principale causa di demotivazione che può portarti ad abbandonare il tuo percorso.

Ad esempio, supponiamo che tu voglia rimetterti in forma, perdere peso e accrescere la tua massa muscolare. Come procedere?

Beh, definirai il peso forma che vuoi raggiungere, e ti darai un periodo per raggiungerlo: sei mesi dovrebbero bastare.

Così cominci a cambiare la dieta e a fare esercizio fisico, ogni giorno… per la prima settimana! Ma poi la vita pretende il suo, e uno, due, tre giorni della seconda settimana non sei in grado di fare esercizio. Ma non fa niente: hai sei mesi di tempo! Così procrastini, procrastini e ti alleni di rado… finché il tuo tempo scade e il tuo obiettivo non lo hai raggiunto!

Perché? Ma perché era un obiettivo troppo vago, e troppo in là nel tempo, e ci sono troppi fattori fuori dal tuo controllo che possono sconvolgere i tuoi piani!

Prova così!

1- Rimuovi l’elemento tempo

Non pensare a raggiungere l’obiettivo entro tot tempo: pianifica di fare una frazione di quello che ti serve per raggiungere il tuo obiettivo ogni giorno! Ad esempio, esercizio fisico: prefiggiti di fare una bella corsa di qualche km ogni giorno!

2- Crea una CATENA!

Spezza il percorso verso il raggiungimento del tuo obiettivo in piccolissimi step: ogni target intermedio è l’anello di una catena. Se un solo anello manca, la catena non può stare insieme. Pensa così al tuo percorso: la catena ti spingerà a non rinunciare nemmeno a uno degli anelli, per quanto insignificante esso sia in apparenza!

Puoi utilizzare un calendario: ogni giorno, quando avrai compiuto il tuo allenamento quotidiano, spunta la casella del calendario!

3- Crea una gerarchia delle priorità!

Se il tuo obiettivo è vincere le olimpiadi ma non ti sei mai allenato in vita tua e sei un patito compulsivo della cheesecake, corri il rischio, valutando il ciclopico percorso che ti porterà, un giorno, a vincere le olimpiadi, di lasciarti travolgere dallo scoraggiamento!

Ripensa alle tue priorità e gerarchizzale. Vincere le olimpiadi diventa la tua visione, quello che ti fa alzare dal letto la mattina.

Datti degli obiettivi: perdere peso, ad esempio. Dopo questo, allenarsi fino a correre una maratona. Dopo questo, migliorare il tuo tempo.

Stabilisci step intermedi per ogni obiettivo: assumere meno di 2000 kcal al giorno, correre 4 km.

4- Non essere impaziente!

Volere qualcosa ADESSO è il miglior modo per non averla mai! Ogni cosa di valore, nella vita, arriva con duro lavoro e abnegazione.

Non puoi cominciare correndo la maratona, ma ci puoi arrivare allenandoti! Non puoi rimetterti in forma in una settimana, ma puoi concentrarti sulla dieta e sull’allenamento ogni giorno. Se resti su questo pensiero, non fallirai!

Un’altra cosa che ci impedisce di raggiungere i nostri obiettivi sono i pensieri e le credenze limitanti!

Spesso veniamo educati a pensare che ci sia qualcosa di noi che ci impedisce di arrivare dove vogliamo, qualcosa su cui non abbiamo il controllo: sono quelle le prime palle al piede di cui dobbiamo liberarci!

Scopri la puntata de La Svolta School che vede come protagonista Claudia Jan Pugliese, coach, ipnotista e speaker – esperta nell’aiutare le persone a identificare le proprie convinzioni negative limitanti e a liberarsene definitivamente.

La puntata integrale ti aspetta qui

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il sito web

Chi siamo
Autori
La Svolta School
Dicono di noi
Blog

Segui Omnama

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.

Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a omdesk@omnama.it.

Unisciti agli oltre 250.000 studenti della community Omnama e ricevi in regalo la Meditazione della Luce Dorata:

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.

Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a omdesk@omnama.it.

Copyright © 2009-2021 — Omanama — All rights reserved

Sprint Brand SLU, Plaza de los Hibiscus, 1, Edificio Águila Playa, local 3, 35100 San Agustín, Gran Canaria, Las Palmas, Espana