Omnama Logo

Superare la Paura si Può! Scopri Come…

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Gli ostacoli si saltano, gli avversari si surclassano, le sfide si superano. Ci sono poche cose al mondo che possano davvero fermarci: siamo indistruttibili, siamo inarrestabili, siamo… siamo fragili! È vero: c’è una sola cosa che ci può fermare, noi stessi. Le nostre idiosincrasie, le nostre fobie, i nostri timori irrazionali, insomma le nostre paure! Ma come si fa a superare la paura e diventare una versione migliore di noi stessi?

Superare le paure non ci porta semplicemente ad essere più efficienti al lavoro o ad avere successo in amore. È una questione molto più articolata ed onnicomprensiva, un cammino intrapreso nell’intenzione di non perdere nulla di questa meravigliosa vita, raccogliere tutte le sfide che importano e trasformarci in qualcosa di veramente inarrestabile. Crescere.

Il punto di partenza è sempre lo stesso: superare la paura!

È la paura che ti trattiene, la paura che ti rende meno intraprendente, e sempre la paura che ti impedisce di essere felice e soddisfatto. È ora di liberarsi da questo peso.

Prendiamo esempio dai migliori!

Quando si parla di superare la paura, niente è emblematico come un guerriero, e quando si parla di guerrieri, nessuno è emblematico come il samurai.

La tecnica Samurai per superare la paura di morire in battaglia è forse un po’ inquietante, ma di sicuro se ne può trarre ispirazione. Secondo la leggenda, i Samurai prima di scendere in battaglia immaginavano vividamente ogni modo possibile in cui quel giorno avrebbero potuto morire. Dopodiché, si concentravano su ciascuna di queste possibilità e si mettevano in pace con essa: in questo modo riuscivano a sopportare l’idea di morire in battaglia e superavano la paura.

La filosofia per superare la paura

Una concezione non molto dissimile da quella dei samurai è quella dei filosofi stoici. Gli stoici pensavano che il segreto per la felicità consistesse nell’essere preparati a quanto di peggio potesse capitare nella vita. Per gli stoici, l’ottimismo senza condizioni era il modo migliore per risultare delusi da quel che poi nei fatti sarebbe successo, e c’è una logica perfettamente intuibile in questo. Se ti aspetti costantemente il peggio, quando poi ottieni il meglio oltre a essere soddisfatto sarai persino euforico e sorpreso!

Senza esagerare, però, diciamo semplicemente che se accetti che le cose possano anche andare male, e ti prepari a questa eventualità, non c’è ragione per cui non dovresti tentare e accettare le sfide della vita!

Vuoi superare la paura? Contestualizzala!

Il lavoro ti opprime, ma non lo lasci perché hai paura di non trovarne un altro. Vorresti viaggiare, ma se lo fai hai paura che perderai il tuo rapporto sentimentale. Ti piacerebbe prendere un altro titolo di studi, ma hai paura di non riuscire a trovare il tempo per farlo.

Ogni libertà che evitiamo di prenderci pur potendolo fare, dipende da una paura specifica: per questo è importante superare le paure, e per poterlo fare occorre contestualizzare.

La tecnica è stata descritta da Tim Ferris, nel suo libro The four hour workweek, un compendio su come lavorare per vivere, e non vivere per lavorare. Il tutto si riassume in sei punti.

  • Identifica il tuo obiettivo o quella parte della tua vita che vorresti cambiare.
  • Scrivi tutte le cose che ti spaventano quelle che possono andare storte.
  • Per ciascuna delle paure e delle eventualità che hai scritto, stima quanto sia probabile che accadano
  • Delle paure e delle eventualità, scrivi quali contano davvero.
  • Delle paure e delle eventualità che rimangono, scrivi tutti i modi che ti vengono in mente per superare quelle difficoltà.
  • Percorri di nuovo la lista e, delle paure ed eventualità, scrivi ogni strategia che ti viene in mente per limitare la probabilità che si verifichino.

Ti sembrerà pazzesco, ma quello che uscirà da questa operazione sarà un piano dettagliato per ottenere il tuo obiettivo.

E ora l’ultima azione che devi intraprendere: pensa al peggior scenario possibile se non segui il tuo piano, e preparati ad affrontarlo!

Quest’ultimo esercizio non è granché, vero… ma ripensa agli stoici: le cose brutte succedono. Essere psicologicamente preparati è sempre una buona idea!

Per superare la paura… accetta le sfide!

Ci sono, poi, le paure irrazionali, quelle che non hanno un senso vero! La paura di volare, per esempio. O di guidare, o degli insetti, di parlare in pubblico oppure di andare in terrazzo per via dell’altezza.

Posti davanti a una paura di questo tipo ci sono sostanzialmente due cose che possiamo fare. Non fare nulla, non volare, non uscire in terrazzo, non parlare un pubblico eccetra. Semplicemente lasciare che le cose restino come sono. Oppure fare un bel respiro e affrontare le nostre paure!

Ricorda il vecchio adagio: non puoi controllare cosa ti capita, ma puoi controllare come reagisci: tienilo a mente quando si tratterà di restare calmi e di non cedere al panico.

Per esercitarti a controllare le tue emozioni possiamo trarre qualche piccolo trucchetto dalla Terapia Cognitiva Comportamentale, o TCC. Intendiamoci, non possiamo auto sottoporci a terapia, ci mancherebbe! Ma qualche ispirazione la possiamo trarre.

La TCC è una forma di psicoterapia che tende al cambiamento dei percorsi mentali per cambiare il modo a cui reagiamo, dal punto di vista emozionale, a determinati stimoli.

Una tecnica TCC è la “sfida del pensiero”, che è in effetti molto simile alla contestualizzazione, di cui abbiamo parlato prima. Semplicemente, ripensa ai pensieri e alle credenze limitanti che ti invadono, e pensa a quanto sono realistici.

Un’altra tecnica che possiamo “rubare” alla TCC è la cosiddetta “prova delle ipotesi”: non metti alla prova le idee che si agitano nella tua mente e che ti spaventano, metti alla prova direttamente te stesso secondo la peggiore delle ipotesi.

Ad esempio, ipotizzando che la tua fobia sia parlare in pubblico, tutto quel che devi fare è salire su un palco e fare di proposito un discorso stupido, impaperandoti e saltando di palo in frasca.

Scioccante, eh? Ma è proprio questo il punto: sperimentare l’ipotesi peggiore ti aiuterà a capire che come vada vada, non sarà la fine del mondo!

L’ultimo consiglio che possiamo darti è questo: ricordati di respirare!

Non è solo un consiglio di autocontrollo: respirare in modo corretto aiuta fisicamente, attiva il sistema parasimpatico e rallenta il ritmo del tuo cuore limitando l’eventualità di andare in panico.

E non scordarti mai una cosa: il tuo obiettivo! 

Quante volte hai scelto di non scegliere per paura di sbagliare?

La paura svolge un ruolo essenziale nella nostra vita, non solo per il fatto che ci protegge da situazioni di rischio ma perché ci rivela molte cose su noi stessi…se solo impariamo ad ascoltare.

Ma c’è un tipo di paura che dobbiamo imparare a riconoscere e attraversare.

Scopri come riconoscerla e come affrontarla con la fenomenale guida di Antonio Quaglietta, psicologo, trainer, coach e formatore che da oltre 20 anni si occupa di trasformazione personale.

Preparati a scoprire:

  • Quando la paura è essenziale nella tua vita
  • Come distinguere paure utili da paure dannose
  • In che modo allenare il muscolo del coraggio
  • Come prendere (letteralmente) la tua paura tra le mani
  • 5 strategie per gestire la paura
  • Una pratica finale con effetto sorpresa

    La puntata ti aspetta qui!

superare la paura

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Shop editor picks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il sito web

Segui Omnama

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.

Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a [email protected]

Unisciti agli oltre 250.000 studenti della community Omnama e ricevi in regalo la Meditazione della Luce Dorata:

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.

Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a [email protected]

Copyright © 2009-2021 — Omanama — All rights reserved

Sprint Brand SLU, Plaza de los Hibiscus, 1, Edificio Águila Playa, local 3, 35100 San Agustín, Gran Canaria, Las Palmas, Espana