Ingrassare è Davvero una Questione di Genetica?

Ingrassare è Davvero una Questione di Genetica?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Hai mai provato uno di quei momenti di sconforto? Momenti in cui, dopo mesi di drastiche rinunce ed esercizi sfiancanti, il mondo ti crolla addosso vedendo l’ago della bilancia immobile, se non in salita! Eppure, non è solo una questione di sapere cosa mangiare per non ingrassare: mantenere o ritrovare il proprio peso forma può essere più difficile per qualcuno piuttosto che per qualcun altro!

Già, capire cosa mangiare per non ingrassare è difficile: ci sono persone che, pur avendo fatto tutto quello che potevano, non riescono a dimagrire o anche solo a smettere di ingrassare. Sorge allora il dubbio che il problema sfugga al nostro controllo, che sia insito nei nostri geni, addirittura. Insomma, che la nostra forma fisica rotondetta sia una legge immutabile, scritta nel nostro stesso DNA.

Ma ingrassare è davvero una questione di genetica?

Beh, sì e no! Secondo le statistiche, crescere in una famiglia in cui un genitore sia fortemente in sovrappeso, predispone per il 40% di possibilità i figli ad essere fortemente in sovrappeso. Addirittura, se entrambi i genitori sono in sovrappeso od obesi, i figli avranno l’80% in più delle possibilità di essere obesi.

Ricorda molto da vicino i problemi genetici legati alle malattie cardiache al cancro, una predisposizione genetica che ci espone al rischio di una malattia o di un’altra. Questo però ci porta a pensare che non ci sia niente da fare, che se “nasciamo” sovrappeso, moriremo sovrappeso, che non ci sia nulla che si possa fare per risolvere questo problema.

In effetti, ci sono delle persone che costituzionalmente tendono ad avere una maggiore ritenzione idrica rispetto ad altre che tendono al sottopeso. Questo, però, non è una dimostrazione che non esista una componente genetica nella tendenza a ingrassare.

In effetti, sovrappeso e sottopeso sono la stessa cosa. La differenza è che del sovrappeso abbiamo un’incidenza più alta: costituisce un problema per molte più persone, e quindi se ne parla di più!

Se si escludono le problematiche di sottonutrizione, il sottopeso si risolve in problemi di assorbimento intestinale. Questi si verificano quando siamo infiammati. Alimenti proinfiammatori generano l’infiammazione, l’infiammazione genera la disbiosi e gli alimenti non vengono digeriti bene.

Sostanzialmente è lo stesso insieme di problemi che causa il sovrappeso!

Ma allora è davvero utile sapere cosa mangiare per non ingrassare?

In realtà sì, lo è! Non tutti i giochi sono fatti: si possono adottare comportamenti che determinino l’accensione o lo spegnimento dei geni che ci fanno ingrassare. Spieghiamoci un po’ più chiaramente.

Esiste un intero universo di ricerca, oggi, che ruota attorno all’epigenetica. Ossia quei fattori ambientali esterni che possiamo inserire all’interno della vita di una persona che possono accendere o spegnere un determinato gene.

Per fare un esempio semplice, prendiamo un libro. La storia che racconta, quello che c’è scritto al suo interno, non cambia mai, è fissato, cristallizzato nel tempo. Eppure, ciascun lettore gli attribuirà il significato che vorrà attribuirgli.

Nel caso del sovrappeso e dell’obesità l’epigenetica è influenzata da numerosi fattori. Prima di tutto l’alimentazione: ci sono alimenti che entrano nella nostra genetica, è in questo senso è importante sapere cosa mangiare per non ingrassare, o cosa mangiare per dimagrire! E spesso anche, direttamente, cosa non mangiare!

I cibi da evitare per non ingrassare sono moltissimi. Ad esempio, famigerati i grassi saturi! I grassi saturi sono presenti in tutte le componenti grasse della carne rossa, degli insaccati o dei latticini. Generano una disbiosi intestinale, che sfocia in uno stato infiammatorio sistemico alterando la digestione e il metabolismo. Per questo vanno di sicuro evitati il più possibile!

Caso diverso è, invece, quello dei grassi insaturi! I grassi insaturi sono grassi vegetali, e si trovano ad esempio nella frutta secca, nell’avocado o nelle olive. Il loro effetto è quello di stimolare il metabolismo, e, come sappiamo, far ripartire un metabolismo sopito è il primo passo per cominciare a dimagrire! I grassi insaturi non devono mai mancare nella vostra dieta!

Anche le nostre abitudini farmaceutiche sono importanti!

Sapere cosa mangiare per non ingrassare non è sufficiente: occorre anche sapere come curarsi!

Ovviamente, se abbiamo bisogno degli antibiotici per curare un’infezione li dovremo prendere! Però è utile sapere che gli antibiotici danneggiano tanto i batteri “cattivi” quanto quelli “buoni”! Danneggiano infatti la flora intestinale, generando una disbiosi che, a sua volta, genera un’infiammazione.

Si tratta di quelle sostanze chiamate “xenobiotiche”: assumerle risulta in una depressione del coenzima q10, creando uno stress ossidativo, un rallentamento del metabolismo e di conseguenza una tendenza al sovrappeso.

Sapere cosa mangiare per non ingrassare è una lezione che si impara da piccoli!

La genetica, poi, ci insegna che se un bambino è in sovrappeso da piccolo, probabilmente sarà in sovrappeso anche da adulto, e viceversa se sarà stato in forma da bambino, tenderà ad avere difficoltà ad ingrassare da grande.

Quindi, partiamo dall’educazione alimentare: se hai figli evita di dar loro bevande zuccherate o alimenti a calorie vuote. Preferisci cibi che non fanno ingrassare ma saziano.

A loro volta, anche gli adulti possono sfruttare l’epigenetica. L’importante è non annoiarsi mai, nemmeno a tavola! Varia l’alimentazione e prova cose nuove!

Ad esempio, la colazione: non soffermarti al classico cornetto con il caffè. Sorprenditi, facendoti una piccola cultura so cosa mangiare a colazione per non ingrassare. Prova l’hummus di ceci con le verdure crude. Sarà strano pensare di mangiarlo a colazione, ma aiuta a mantenere stabile la glicemia e l’insulina, e ci risparmia quegli attacchi di fame a metà mattina che ci spingono a fare scelte alimentari sbagliate!

La serenità del corpo, va di pari passo con quella della mente!

Infine, gestire lo stress: spesso siamo vittime di situazioni complicate che non dipendono dal nostro controllo. Distinguiamo quello che dipende dal nostro controllo e quello che non dipende dal nostro controllo: cerchiamo di lasciarci scivolare di dosso quello che non dipende da noi.

E tu, che rapporto hai con la bilancia?

Non preoccuparti se non è ottimo: far ripartire il tuo metabolismo è più semplice di quanto immagini!

Entra a far parte de La Svolta School, e scopri un intero episodio dedicato al Metodo Restart Metabolico, del Dottor De Mari!

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il sito web

Segui Omnama

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.

Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a [email protected]

Unisciti agli oltre 250.000 studenti della community Omnama e ricevi in regalo la Meditazione della Luce Dorata:

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.

Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a [email protected]

Copyright © 2009-2021 — Omanama — All rights reserved

Sprint Brand SLU, Plaza de los Hibiscus, 1, Edificio Águila Playa, local 3, 35100 San Agustín, Gran Canaria, Las Palmas, Espana