Le Buone Abitudini: Come Coltivarle e Mantenerle nel Tempo

Le Buone Abitudini: Come Coltivarle e Mantenerle nel Tempo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Qual è, davvero, il percorso che ci porta ed essere persone migliori? Arrivare alla fine della giornata sentendoci bene, capire che quel che abbiamo fatto nell’arco del giorno ci ha davvero dato qualcosa. Sentirci persone migliori per il solo fatto di aver vissuto le ore delle nostre giornate. Tutto questo è possibile… basta seguire il giusto comportamento, le buone abitudini che ci aiutino a rendere le nostre giornate speciali.

Cambiare abitudini non è facile, questo è poco ma sicuro, ma è possibile con il giusto impegno. Prima di fare quello, però, c’è un passo che dobbiamo compiere: quello che ci porta a capire dove vogliamo andare: quali siano le buone abitudini che possiamo fare nostre per migliorare giorno per giorno!

Sviluppare le buone abitudini per vivere meglio è una questione di conoscenza!

A qualcuno risulterà improbabile, ad altri scontato, fatto sta che per capire quali siano le buone abitudini che dobbiamo fare nostre per vivere meglio prima di tutto dobbiamo conoscere noi stessi!

Un primo passo in questa direzione è cercare di capire come funziona il nostro cervello, ossia come funziona il nostro comportamento. Quali sono gli automatismi che regolano le nostre abitudini? Come facciamo a modificarle? Quali sono i bisogni cognitivi a cui dobbiamo rispondere?

Senza entrare troppo nello specifico, diciamo che possiamo immaginare il nostro cervello come un potentissimo processore che riceve informazioni in entrata, le elabora e le trasforma in una risposta. Questa risposta altro non è se non il nostro comportamento, inteso in senso lato. Dalla parola ai gesti, dai bisogni alle abitudini.

Soffermiamoci sulle abitudini. Le abitudini sono comportamenti schematizzati che mettiamo in campo per rispondere a un’esigenza o per risolvere un problema. Così, per lo meno, è come nascono nel nostro cervello.

Possono essere le buone abitudini, le abitudini sane, o possono essere cattive abitudini, che faremmo meglio a lasciarci alle spalle.

Per il nostro cervello non fa molta differenza, perché le abitudini rappresentano la risposta più veloce a un problema contingente, ed è quello il loro scopo: che poi abbiano ripercussioni negative sul medo o lungo periodo, per il cervello non è un problema.

L’abitudine, infatti, non è qualcosa che nasce da un ragionamento complesso. Semplicemente, avere un comportamento standardizzato che possiamo mettere in campo ogni volta che ci si presenta un determinato problema, ci da la possibilità di risparmiare energie. Trovare una nuova soluzione allo stesso problema ogni volta che questo si propone è infatti molto impegnativo: molto meglio mettere in campo un comportamento standard che, lo sappiamo già, ci risolverà il problema.

È per questo che parliamo di buone abitudini o di cattive: l’importante, per il nostro cervello, è risolvere un problema, ma l’abitudine che ci offre una scorciatoia cognitiva può essere molto positiva oppure molto negativa.

Così, se il nostro problema è stemperare la tensione e abbassare il livello di ansia, potremmo avere l’abitudine di accendere una sigaretta. Può funzionare, l’ansia può passare… ma non c’è bisogno di elencare le ripercussioni negative di un’abitudine del genere: distruttiva è dire poco!

Oppure possiamo avere l’abitudine di concederci uno spicchio di tempo per rilassarci, per fare yoga, magari, o per fare qualche piccolo esercizio di respirazione. Possiamo magari fare un po’ di esercizio fisico, o concederci una passeggiata tonificante. Il risultato è sempre lo stesso: avremo stemperato l’ansia, ma l’abitudine che ci ha aiutato a farlo, in questo caso, è molto positiva!

Ma come possiamo creare le buone abitudini e migliorare la nostra vita?

Domanda da un milione di dollari!

Diciamo che siamo tutti diversi, e che di conseguenza ognuno ha bisogno di sviluppare le proprie buone abitudini per migliorare la propria vita. Ci sono, però, almeno 6 abitudini universalmente buone. Una base per costruire equilibrio che puoi adottare fin da subito per cominciare a migliorare la tua vita, stimolare un cambiamento e, perché no, avere successo!

1 – Auto conoscenza.

Ognuno conosce sé stesso meglio di chiunque altro, siamo tutti in grado di capire se dentro di noi regna l’armonia oppure no. Anche questa cosa all’apparenza scontata richiede un po’ di impegno. Una buona abitudine che puoi adottare per non perdere mai il contatto con te stesso è un esame di coscienza quotidiano.

Guardati dentro una volta al giorno, e poniti domande come “Sono stato coerente con me stesso oggi?”, “Mi sono allontanato dalla mia natura?” od “Ho fatto qualcosa che intimamente ritengo discutibile o negativo?”. Una autoanalisi quotidiana, che è davvero utile per riconnettersi ogni giorno a te stesso e non perderti mai!

2 – Il tuo rituale mattutino

Il mattino ha l’oro in bocca, no? Giusto, e infatti cominciare bene la giornata, con una routine tutta tua che ti aiuti partire con il piede giusto e a prepararti sul piano fisico, mentale ed emotivo è fondamentale. Moltissime persone di successo, infatti, cominciano la loro giornata con una routine ben precisa!

Puoi scegliere un rituale che coinvolga più il tuo corpo, come fare esercizio fisico, oppure prediligere il tuo intelletto: molti, a tal proposito, dedicano un po’ di tempo a scrivere un diario. Oppure puoi scegliere di meditare, o di concederti una piccola sessione di yoga, o combinare diverse cose. Lasciati ispirare curiosando in internet alla ricerca dei rituali più fantasiosi e originali!

3 – L’autocontrollo

La terza buona abitudine è quella all’autocontrollo. Lo so, normalmente la si intende più come un’attitudine che come un’abitudine, ma se è parte di un esercizio vero e proprio rientra nella categoria delle buone abitudini a pieno diritto!

Nel 1970 lo psicologo Walter Mischel condusse un esperimento con dei bambini di 4 anni: li mise in una stanza con un campanello e un marshmallow. Se avessero suonato il campanello, lui sarebbe tornato subito, e i bambini avrebbero potuto mangiare il marshmallow. Se avessero atteso che Mischel tornasse senza suonare il campanello, avrebbero potuto avere due marshmallow.

Ebbene, i bambini più propensi a resistere alla tentazione dell’unico marshmallow e a non suonare il campanello ebbero risultati più alti ai test attitudinali. Nel corso della vita ebbero risultati migliori a scuola e raggiunsero risultati migliori da adulti.

Non occorre sforzarsi troppo per capire che, nella vita, i risultati migliori si ottengono portando pazienza, e in tal senso l’esperimento di Mischel è emblematico. Allenarci all’autocontrollo nel quotidiano, a non cedere alla minute tentazioni che ogni secondo incrociano il nostro cammino è un ottimo modo per abituarci a fare scelte ponderate, senza lasciarci trasportare dal desiderio o dal bisogno momentaneo.

4 – La puntualità

Non occorre spiegare i risvolti positivi di questa abitudine nell’immediato. La considerazione del prossimo quando ci presentiamo puntuali a un appuntamento è senza dubbio migliore di quanto non sarebbe se a quell’appuntamento ci presentassimo con mezz’ora di ritardo!

Ma c’è qualcosa di più profondo. Essere puntuale ti aiuterà a pianificare il tuo tempo con maggiore anticipo, a gestire i tuoi impegni in modo più razionale e ad organizzarti meglio. In breve, dovrai puntualità non solo al prossimo ma anche a te stesso, sentendoti più leggero per il semplice fatto di essere riuscito a ottenere i risultati che ti prefiggevi nel giusto tempo e nel modo più efficace!

5 – Il confronto

Avere un riscontro da parte delle persone che ti circondano è qualcosa di fondamentale. Non lo è solo per una questione di autostima (se il loro riscontro è positivo). Lo è anche dal punto di vista della crescita personale, perché il punto di vista esterno è sempre il punto di partenza migliore per capire qualcosa di più su noi stessi.

Essere aperti ai punti di vista altrui è una abitudine fondamentale tanto quanto lo è circondarsi di persone che ci vogliono bene, che ci stimano, ci sostengono e ci muovono critiche costruttive ed edificanti. Poche cose migliorano la vita quanto il contributo di una persona che ci vuole bene.

6 – Cura il tuo aspetto!

Può sembrare frivolo, ma non lo è per nulla! Se uno dei primi motori del cambiamento è l’autostima, piacersi è fondamentale quanto piacere!

Il tuo abbigliamento, il tuo aspetto, la cura della tua persona dice molto di te, e non solo agli altri ma anche a te stesso. Vedere un’immagine piacevole quando ti guardi allo specchio ti darà energia e fiducia per affrontare le sfide quotidiane, e ti farà sentire più sicuro di te stesso!

Migliorare la tua vita significa percorrere un lungo cammino, e le buone abitudini non sono che l’inizio!

Comincia subito a migliorarti, non perdere altro tempo e non rinviare ancora!

Smettere di procrastinare è qualcosa che parte da dentro: e per riuscirci una volta per tutte arriva una nuova Masterclass gratuita!

Prenota il tuo posto da qui: è totalmente gratuita ma il valore che ci troverai dentro non ha prezzo!

buone abitudini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il sito web

Segui Omnama

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.

Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a [email protected]

Unisciti agli oltre 250.000 studenti della community Omnama e ricevi in regalo la Meditazione della Luce Dorata:

Disclaimer: Il visitatore/iscritto/membro o cliente accetta di essere l’unico responsabile di qualsiasi effetto risultante dall’ascolto degli audio Omnama e/o dall’applicazione delle tecniche descritte in questo sito e/o suggerite dal nostro supporto al cliente. Non siamo medici, psicologi, psichiatri né ci dichiariamo tali. Se dovessi avere dei dubbi sugli effetti di Omnama ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute, prima di qualsiasi utilizzo.

Il 24 maggio 2018 abbiamo aggiornato la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni per rispettare le nuove normative sul trattamento dei dati personali, introdotte dal GDPR. L’uso delle nostre piattaforme, conformi alle vigenti normative, ti garantisce maggiore controllo e protezione dei tuoi dati. Per qualsiasi informazione sui tuoi dati, puoi scrivere a [email protected]

Copyright © 2009-2021 — Omanama — All rights reserved

Sprint Brand SLU, Plaza de los Hibiscus, 1, Edificio Águila Playa, local 3, 35100 San Agustín, Gran Canaria, Las Palmas, Espana